Archivi tag: Under Construction

Innovation Workshop, l’alta formazione di UC17.

John Boecker

Sarà John Boecker, partner fondatore di 7group, ad avviare il prossimo 23 ottobre l’Innovation Workshop, il programma di alta formazione (80 ore) che costituisce una delle tre fasi di Under Construction 2017. A fare compagnia al “papà” della progettazione integrata e dello sviluppo rigenerativo, protagonista della nascita e dello sviluppo di LEED, un “dream team” di qualificati docenti, selezionati a rappresentare il know-how altoatesino sui temi del comfort e della qualità dell’aria e dell’ambiente interno agli edifici.

Hotel Adler Mountain Lodge, Siusi (BZ)

INNOVATION WORKSHOP

Programma

1^ settimana (23-27.10.2017)

Gabriele Frasnelli

Lunedì 23 ottobre
1.1  Processo di progettazione integrata. con John Boecker, 7group
1.2  Illuminazione e comfort visivo.  c/ Giuseppe De Michele, EURAC research e Gabriele Frasnelli,   Stuppner & Frasnelli

Massimo Rovere

Martedì 24 ottobre
1.3  WELL. Le persone al centro. c/ Carlo Battisti, IDM Südtirol Alto Adige
1.4  Acustica dell’ambiente interno. Casi studio, misurazioni, bonifiche,   materiali. c/ Massimo Rovere, Studio di Acustica

Mercoledì 25 ottobre
1.5  Enertour (visita a hotel esemplari), a cura di IDM Südtirol Alto Adige

Peter Erlacher

Giovedì 26 ottobre
1.6  Materiali salubri per hotel sani. c/ Peter Erlacher, Naturno

Venerdì 27 ottobre
1.7  Sistemi di monitoraggio, valutazione del comfort e della qualità   dell’aria interna. c/ Wilmer Pasut, EURAC research
1.8  Strategie di ventilazione per la mitigazione del discomfort. c/ Annamaria Belleri, EURAC research

2^ settimana (20-24.11.2017)

Lunedì 20 novembre
2.1  Workshop con aziende e hotel – I, a cura di IDM Südtirol Alto Adige

Anna Scuttari

Martedì 21 novembre
2.2  Comportamento dinamico dell’involucro edilizio. c/ Stefano Avesani, EURAC research
2.3  Innovazione nel turismo e nelle strutture alberghiere. c/ Anna Scuttari e Ingrid Kofler, EURAC research

Martina Demattio

Mercoledì 22 novembre
2.4  ClimaHotel: il sigillo di qualità per progettare, costruire e gestire   hotel sostenibili. c/ Martina Demattio, Agenzia per l´energia Alto Adige – CasaClima
2.5  Megatrends nel settori Health & Wellness (con visita al Bio Vital Hotel Theiner’s Garten). c/ Sabine Schnarf, IDM Südtirol Alto Adige

Giovedì 23 novembre
2.6  Sustainable Innovation Management. c/ Carlo Battisti, IDM Südtirol Alto Adige

Marco Larcher

Venerdì 24 novembre
2.7  Analisi termiche e dei rischi di condensa di nodi critici. c/ Marco Larcher, EURAC research

2.8  Workshop con aziende e hotel – II, a cura di IDM Südtirol Alto Adige

 

Hotel Edenselva, Selva di val Gardena (BZ)

Under Construction è un metodo sviluppato da IDM Südtirol Alto Adige e EURAC Research per facilitare il trasferimento tecnologico e l’innovazione, avvicinando ricerca e imprese. Il tema centrale del 2017 è “Comfort e qualità dell’aria e dell’ambiente interno agli hotel”.

Under Construction è strutturato nelle seguenti fasi:
1) “Innovation workshop”: moduli di formazione di alto livello sui temi legati al comfort e alla qualità dell’aria e dell’ambiente interno degli hotel.
2) “Field Workshop” nell’hotel assegnato.
3) Evento pubblico di presentazione finale dei risultati.

Per il programma di formazione è stato richiesto l’accreditamento per 80 crediti formativi professionali (CFP) per ingegneri e periti industriali.

Scarica qui il programma completo della formazione. Qui invece trovi la brochure di Under Construction 2017.

La partecipazione è gratuita. Le spese di viaggio e soggiorno sono a carico del partecipante. IDM ed EURAC Research selezioneranno al massimo 12 partecipanti, sulla base del Curriculum professionale e delle motivazioni. Il 30% dei posti è riservato a partecipanti residenti o operanti in Alto Adige.

Inviare la candidatura, che deve includere una lettera di motivazione e il curriculum professionale, entro il 31 luglio 2017 a:

Giulia Faiella
via Siemens 19, 39100 Bolzano – Italia
+39 0471 094231
giulia.faiella@idm-suedtirol.com

Forschen für mehr Komfort

Die neuen Produktideen für den Bausektor von “Under Construction”

Wann kann man ein Produkt für das Baugewerbe als “gesund” bezeichnen? Wie spart man Energie beim Luftaustausch in einem Wellnessbereich? Und wie verbessert man einen Blindrahmen für Fenster? Diese und andere Fragen aus dem Bereich Komfort im Bauwesen haben sich die Forscher von “Under Construction – Building Innovation“ gestellt – einer Methode, die Technologietransfer und Innovation vereint, indem sie Forschung und Wirtschaft zusammenbringt. Die Idee dazu hatten vor fünf Jahren EURAC und TIS; nun führt IDM Südtirol, der neue Wirtschaftsdienstleister des Landes und der Handelskammer, diesen Service für die Unternehmen weiter. Heute Nachmittag haben die Forscher nach dreimonatiger Arbeit die Ergebnisse ihrer Zusammenarbeit mit drei Südtiroler Unternehmen präsentiert, die sich an dieser Initiative beteiligt haben: Hofer Group, Naturalia-BAU und Vitralux.

2016_01_27-01 Under Construction

die Abschlussveranstaltung © IDM / MartinaJaider

„Wenn man Wirtschaft und Forschung zusammenspannt, ergeben sich neue Erkenntnisse, aus denen dann Ideen für neue Produkte und Dienstleistungen entstehen können. Das zeigen die Innovationen, die aus dieser aktuellen Zusammenarbeit entwickelt wurden“, sagte Hubert Hofer, Leiter der Abteilung Development von IDM Südtirol, heute bei der Vorstellung der Ergebnisse der aktuellen Auflage der Initiative. „‘Under Construction‘ ist einer der Services von IDM Südtirol, die Unternehmen dabei helfen sollen, ihre Wettbewerbsfähigkeit zu erhöhen.“ Eines der großen Ziele des neuen Sonderbetriebs sei das Wachstum der Südtiroler Wirtschaft, zu dem auch diese Initiative mit ihrem starken Fokus auf Unternehmen und Forschung beitrage.

Die neuen Projekte

Eine Produktidee, wie man den Luftaustausch in Massageräumen energiesparend bewerkstelligen kann, hat dank “Under Construction” nun die Grödner Hofer Group bekommen. Das Unternehmen produziert unter anderem Klimaanlagen für Wellnessbereiche von Hotels. „Wir waren auf der Suche nach einer Lösung, die dem regionalen Trend zu Natur und Frischluft Rechnung trägt“, erklärt Stefano Vettorazzi, Planungsabteilungsleiter Wellness des Unternehmens. „Das ist gelungen, denn die Produktidee der Forscher basiert auf einer einfachen und nachhaltigen regelmäßigen Öffnung der Fenster, um so Luft zirkulieren zu lassen. Im technischen Jargon nennt sich das ‚natürliche Belüftung‘“. Ausgetüftelt wurde für das Unternehmen ein System, das mittels Sensoren die Fenster und Türen automatisch öffnet und schließt und so das gesetzlich festgelegte Minimum an Luftaustausch garantiert. Nun kann die Hofer Group ihren Kunden ein Produkt anbieten, das die traditionelle Klimaanlage ersetzt und zudem Energie spart.

2016_01_27-03 Under Construction

das Team Under Construction @ Hofer Group: Daniele Torlai und Marta Avantaggiato

Mit dem Ergebnis der Forschungsarbeiten zufrieden ist auch Naturalia-BAU aus Meran, die mit natürlichen Produkten für die Bauwirtschaft handelt: „Endlich können wir auf die wichtigste Frage unserer Kunden antworten: Wie gesund sind eure Produkte?“, sagt Gianluca Farina, Organisationsleiter bei Naturalia-BAU. Bislang gab es kein objektives Messsystem, um zu verstehen und angeben zu können, ob z.B. ein Lack mit Formaldehyd schädlicher ist als einer auf Bleibasis. Nun hat das Team von „Under Construction“ ein System ausgearbeitet, das Produkte nach der Verträglichkeit für die Gesundheit klassifiziert. Dazu wurden im Vorfeld alle verfügbaren Informationen über Emissionen bzw. Inhaltsstoffe jener Baumaterialien eingeholt, die das Unternehmen hauptsächlich vertreibt; zudem wurden die strengsten internationalen Vorgaben zu diesen Stoffen studiert. Für  jedes Produkt wurde dann nach objektiven und wissenschaftlich nachvollziehbaren Kriterien ein bestimmter Wert ermittelt, der nun seine Verträglichkeit angibt.

Die Firma Vitralux aus Bruneck hingegen, so Geschäftsführer Josef Blasbichler, war schon seit geraumer Zeit auf der Suche nach einem Alternativmaterial zu Holz für die sogenannten Blindrahmen; das sind jene Rahmen, die direkt in die Hausmauern eingelassen werden und in welche man anschließend das fertige Fenster einsetzt. Holz ist zwar günstig, nachhaltig, leicht zu bearbeiten und problemlos verfügbar, reagiert aber empfindlich auf Witterungseinflüsse während der Montagephase. Dem Forscherteam ist es gelungen, Montagerahmen aus einem alternativen Material zu entwickeln, das bessere Eigenschaften als Holz besitzt und deshalb für diese Verwendung besonders ideal ist. [Text: Bettina König, IDM Südtirol]

2016_01_27-06 Under Construction

A tutto comfort: ecco le nuove idee di prodotto di “Under Construction” I risultati nati dall’incontro tra ricercatori e aziende del settore edile

Quando si può dire che un prodotto per l’edilizia è “salubre”? Come risparmiare nel ricambio dell’aria all’interno delle spa? E come migliorare i controtelai delle finestre? Su queste domande legate al comfort in edilizia si sono confrontati i ricercatori di Under Construction – Building Innovation, il metodo che promuove il trasferimento tecnologico e l’innovazione avvicinando ricerca e imprese. Il servizio è stato sviluppato cinque anni fa da EURAC e TIS ed è stato ereditato dalla neo-nata IDM Alto Adige, l’azienda speciale dedicata all’economia altoatesina della Provincia di Bolzano e della Camera di commercio. Oggi i ricercatori, dopo tre mesi di lavoro, hanno presentato i risultati della loro collaborazione con le tre aziende altoatesine che hanno partecipato all’iniziativa: Hofer Group, Naturalia-BAU e Vitralux.

2016_01_27-05 Under Construction

Il team Naturalia-BAU di Under Construction (in basso da destra Marco Fellin, Fabio Grillo, Jose Manuel Linares Felipe) con i responsabili aziendali

«Dall’incontro tra aziende e mondo della ricerca nascono nuove conoscenze che danno nuovi spunti per nuovi prodotti e servizi» ha affermato oggi nel suo intervento all’inizio dell’evento Hubert Hofer, dirigente del reparto Development di IDM Alto Adige, ricordando le idee d’innovazione sviluppate dai ricercatori di Under Construction. «Under Construction è uno dei servizi che IDM Südtirol/Alto Adige mette in campo per contribuire a rafforzare la competitività delle aziende». Con il suo focus su imprese e ricerca, il progetto aderisce infatti agli obiettivi di crescita economica locale che si è prefissata la nuova azienda speciale.

I progetti presentati quest’anno

La gardenese Hofer Group, che produce anche sistemi di climatizzazione per le aree benessere degli hotel, grazie ai ricercatori di Under Construction ha ora in mano un’idea di prodotto per ricambiare l’aria nelle sale massaggi risparmiando energia elettrica. «Volevamo una soluzione che ci permettesse di sfruttare il trend regionale del godere della natura e dell’aria aperta» ha spiegato Stefano Vettorazzi, responsabile della progettazione settore wellness dell’azienda «sfruttando in modo la semplice – e sostenibile – apertura delle finestre per far entrare l’aria, quella che in gergo tecnico si chiama ventilazione naturale». I ricercatori hanno sviluppato per l’azienda il concetto di un sistema automatico a sensori per aprire e chiudere finestre e porte garantendo però il numero minimo di ricambi di aria all’ora previsti per legge. In questo modo Hofer Group può offrire ai propri clienti un prodotto che sostituirebbe il tradizionale impianto di climatizzazione, consentendo anche un risparmio energetico.

Soddisfatti dei risultati raggiunti dai ricercatori anche alla Naturalia-BAU di Merano, che commercializza soluzioni naturali per l’edilizia: «Finalmente possiamo rispondere alla domanda fondamentale da parte dei nostri clienti – quanto sono salubri i vostri prodotti?» afferma Gianluca Farina, responsabile operativo dell’azienda. Ad oggi non esisteva un sistema codificato e oggettivo per comprendere e comunicare, ad esempio, se è più dannosa una vernice contenente formaldeide o una a base di piombo. Il team di Under Construction ha così elaborato un sistema di classificazione della salubrità dei prodotti, dopo aver raccolto le informazioni sulle emissioni e il contenuto dei principali materiali edili distribuiti dall’azienda e consultato le più severe normative internazionali esistenti. Ad ogni prodotto è associato adesso un valore che ne indica la salubrità, determinato tramite criteri oggettivi e su base scientifica.

2016_01_27-04 Under Construction

Il team Vitralux di Under Construction: Giuseppe De Michele e Beatrice Daverio

Alla Vitralux di Brunico, racconta Josef Blasbichler, amministratore delegato, invece da tempo erano alla ricerca di un materiale alternativo al legno per i telai che vengono inseriti nel muro e nei quali si montano le finestre, i cosiddetti falsi telai o controtelai. Il legno, infatti, pur essendo poco costoso, sostenibile e facile da lavorare e da reperire, rischia di essere rovinato dagli agenti atmosferici in fase di montaggio in cantiere. Il team di ricercatori ha quindi sviluppato l’idea per un nuovo falso telaio realizzato con un materiale alternativo che risolvesse alcune problematiche dei prodotti tradizionali, migliorandone al contempo le prestazioni. [Testo: Astrid Brunetti, IDM Alto Adige].

Appuntamento alla prossima edizione di Under Construction 2016-’17 😉

‘sti ingegneri sono noiosi …

Un modo diverso di comunicare la professione di ingegnere.

«Sono noiosi, poco inclini al dialogo, schivi! Si, solo alcuni!
Gli ingegneri trasformano fenomeni fisici in formule matematiche.
Modellano una sorta di realtà parallela espressa da numeri!
Riesci a seguirmi?
Se SI, grazie di esserti messo nei miei panni.
Se NO, fa lo stesso, io sono ingegnere, quindi è normale.»

Servizi 3

Comincia così una newsletter ricevuta ieri, di presentazione di RK Studio (il payoff è “ingegno per l’industria”), uno studio tecnico di Rovereto (TN) dedicato all’industria, che si occupa di progettazione meccanica e meccatronica di macchine e impianti industriali. Ovviamente la newsletter inizia con dei luoghi comuni ma poi svela che l’ingegneria può invece essere affascinante, se hai a che fare con bravi ingegneri, ovvero quelli che (cito ancora)

  1. Non si fermano ai numeri, spiegando con parole semplici la fisica del fenomeno.
  2. Capiscono il mondo oltre all’ingegneria, formato da marketing, commerciale, amministrazione, proprietà. E lo rispettano.
2015_11_04-01 tecnigrafo

Foto: Classicmotorblog

Evidentemente questo approccio “creativo” nella comunicazione verso il cliente mi è piaciuto molto e lo ritengo a suo modo innovativo. Perché da un lato è vero che ci aspettiamo in genere dagli ingegneri un approccio scientifico e rigoroso, ovvero come cliente ho solo bisogno da parte di un ingegnere che i conti siano esatti, nient’altro. Ma d’altro canto è ormai morto e sepolto il tempo in cui l’ingegnere, dopo aver più o meno brillantemente completato il suo difficile percorso universitario e aver fatto un (bel) po’ di esperienza, “apriva lo studio” e attendeva i clienti, chino sul tecnigrafo. Quindi ben vengano questi ingegneri innovativi! Che poi, se andate sul loro sito (altra cosa che mi piace moltissimo) hanno una sezione dedicata ai “vantaggi” ovvero ai risultati positivi delle loro consulenze, ovvero indicatori chiari (numeri % ±) che dicono in modo diretto quanto si sono ridotti per i clienti i costi di produzione o quanto è aumentato il fatturato in quel reparto, ecc.

L’esperienza di “Under Construction” sta per cominciare.

Parlando di queste nuove figure di “ingegneri 2.0” non posso pensare a come è opportuni che cambi la figura professionale dell’ingegnere. Ci sono due fattori che lo impongono. Uno ormai consolidato: il mondo dell’economia, la produzione, i bisogni, la società sono in perenne cambiamento a una velocità supersonica. L’altro, più congiunturale, anche se ormai cronico: una crisi che perdura ormai da 7-8 anni dopo la quale nulla sarà più come prima e dove l’economia ha radicalmente cambiato i propri paradigmi. Che posto c’è nella società del lavoro per un ingegnere libero professionista, quando (notizia di oggi) il gioco Candy Crush dell’italiano Riccardo Zacconi è stato venduto per la cifra di 5,9 miliardi di dollari?

2015_11_04-02 unicorns

Il club degli “unicorns” ovvero le startup che hanno raggiunto la quotazione di 1 miliardo $. Notare la crescita esponenziale del mercato (è la nuova “bolla” economica?)

L’innovazione è comunque una strada virtuosa ed è per questo che per il 5° anno consecutivo mettiamo giovani ricercatori e professionisti (dell’architettura, dell’ingegneria, esperti della sostenibilità e del risparmio energetico) a contatto con le migliori aziende altoatesine delle costruzioni, per sviluppare nuovi prodotti, migliorare i processi aziendali, inventare nuovi servizi. La selezione dei partecipanti per l’edizione 2015-2016 di Under Construction è completata, abbiamo il dream team, anzi tre dream team per tre aziende, pronti a iniziare il prossimo 16 novembre un percorso che li porterà, nell’arco di due mesi, a sviluppare una nuova idea da portare con successo sul mercato.

2015_11_04-03 Under Construction

Foto © TIS / Martina Jaider

Anche il processo di selezione è stato molto istruttivo. Tra i candidati, chi pensava che il programma fosse in pratica un anticamera per un “lavoro fisso” (e si è ritirato quando ha scoperto che non era proprio così). Chi ha comunque mandato la candidatura tentando contemporaneamente altre strade lavorative. Credo che molti non abbiano capito subito il valore di un’esperienza che ti chiede di mettere in gioco te stesso e le tue competenze, con un approccio imprenditoriale. Ma quelli che sono rimasti sono (consapevolmente o inconsapevolmente) pronti per trarre il meglio da questo programma di formazione e job training.

Qualcuno ha detto in questi giorni che le nuove generazioni sulla carta non sono mai state così competenti e preparate, ma vanno incontro alla peggior offerta lavorativa di sempre. Ok, forse capire che è necessario diventare “imprenditore di te stesso” può aiutare a salpare col vento in poppa. Good luck 🙂

Under Construction.

Il cantiere di innovazione sostenibile.

Avvicinare ricerca e imprese: questo lo scopo di Under Construction, la scuola di innovazione sostenibile (5^ edizione) che facilita il trasferimento tecnologico e l’innovazione. Il metodo d’insegnamento è stato sviluppato da EURAC e TIS.

Il tema centrale del 2015 è “Comfort e qualità dell’aria e dell’ambiente interno“, che si declina sulle caratteristiche delle 3 aziende partecipanti:

  • Hofer Group – soluzioni tecnologiche per il settore saune e piscine, per il miglioramento degli aspetti di igiene, salute, economici ed energetici
  • Vitralux – sviluppo di un nuovo profilo a taglio termico per serramenti in alluminio ad alte prestazioni
  • Naturalia-BAU – soluzioni naturali per l’edilizia a limitate emissioni in ambiente interno di composti organici volatili (VOC) e relativo sistema di verifica/certificazione

2015_09_04-03 Under Construction12 tra professionisti e ricercatori PhD under 35 selezionati da tutta Italia formeranno 3 gruppi, ciascuno coordinato da un imprenditore e da un tutor del TIS o dell’EURAC: dopo due settimane di moduli formativi, i ricercatori svilupperanno insieme alle imprese delle concrete idee di progetto per prodotti o servizi innovativi, immediatamente attuabili nella struttura dell’impresa che partecipa all’iniziativa.

Programma
Calendario della formazione

Costo per l’iscrizione (dopo la selezione): 290 € + IVA. Selezione dei partecipanti sulla base di: CV, motivazione, data di registrazione.
Iscrizioni entro il 16 ottobre 2015 ore 17:00.
Candidatura: qui
Per informazioni contattare:
Carlo Battisti carlo.battisti@tis.bz.it Tel. +39 0471 068118

2015_09_04-01 Under Construction

Forschung und Unternehmen einander näherbringen: das ist das Ziel von Under Construction, der Schule für nachhaltige Innovation (5. Auflage). Sie wurde gemeinsam vom EURAC und TIS entwickelt und begünstigt den Technologietransfer und Innovation.

Das Thema im Jahr 2015 ist „Komfort und Luft- und Innenraumqualität“. Als Schwerpunkte dienen die Spezialgebiete der drei teilnehmenden Unternehmen:

  • Hofer Group – Technologielösungen für Saunen und Schwimmbäder, um die Aspekte der Hygiene, Gesundheit, Wirtschaft und Energie zu verbessern
  • VitraluxEntwicklung eines neuen Profils mit einer Wärmesperre für Hochleistungs- Alu-Rahmen
  • Naturalia-BAU – Natürliche Lösungen im Bauwesen mit limitierten Emissionen von flüchtigen organischen Verbindungen (VOC) in der Innenraumluft und ihr System der Verifizierung/Zertifizierung

2015_09_04-03 Under ConstructionZwölf ausgewählte Fachleute und Doktoratsstudenten unter 35 Jahren aus ganz Italien werden in drei Gruppen eingeteilt. Jede Gruppe wird von einem Unternehmer und einem Tutor des TIS oder der EURAC koordiniert: nach einer zweiwöchigen Fortbildung mit verschiedenen Unterrichtsmodulen entwickeln die Forscher zusammen mit den Unternehmen konkrete Ideen für Projekte, Produkte oder innovative Dienstleistungen, die unmittelbar auch in den Unternehmen, die am Innovationsbeschleuniger teilnehmen, umgesetzt werden können.

Programm
Ausbildungskalender

Kosten für die Anmeldung (nach der Auswahl): 290 + MwSt. Auswahl der Teilnehmer basierend auf: Lebenslauf, Motivation, Datum der Anmeldung.
Anmeldung bis 16. Oktober 2015 um 17:00 Uhr.
Kandidatur: hier
Weitere Informationen:
Carlo Battisti carlo.battisti@tis.bz.it  Tel. +39 0471 068118

2015_09_04-02 Innovation School