Archivi tag: daylighting

Linee Guida sul Comfort: ora in vendita.

Progettare e realizzare il comfort è una disciplina fatta di conoscenza e lavoro di squadra tra progettisti, consulenti, imprese e cliente. Un’impresa complessa, dove la sfida non è solo la tecnologia, ma il dialogo multidisciplinare, verso un obiettivo comune.

2015_10_22-02 Leitfaden zum KomfortPer questo, la rete di esperti del Gruppo di lavoro IEQ del Cluster Edilizia del TIS innovation park ha deciso di realizzare questa linea guida sul comfort: il miglior modo che avevamo per dimostrare la potenza del lavoro di gruppo, era farlo su noi stessi.
Un lavoro di squadra frutto del metodo maturato nei dieci anni di gestione dei network di innovazione del TIS e della passione che ci spinge ad aprire nuovi mercati per le nostre imprese e professionisti.
Dal territorio che da anni promuove l’efficienza energetica in tutta Italia, una guida per fare il passo successivo: progettare abitazioni, uffici, scuole e strutture ricettive centrate sul benessere di chi le userà.
Crediamo che il metodo più efficace di guidare, sia dare l’esempio. Questa pubblicazione è il nostro esempio di come la cooperazione renda leader, ed è il nostro strumento per aiutarvi a guidare il mercato [introduzione di S. Prosseda, La leadership del comfort].

Le Linee Guida sul Comfort sono in vendita al:
Prezzo cadauno: 20 € + IVA

Ordini: prego inviare mail a carlo.battisti@tis.bz.it
TIS innovation park | Cluster Edilizia
Via Siemens 19 39100 Bolzano
Tel +39 0471 068144 Fax +39 0471 068100
E-Mail: cluster.bau@tis.bz.it Internet: http://www.tis.bz.it/edilizia
P.IVA: IT 01677580217

2015_10_23-03 Zona ComfortQui la presentazione delle Linee Guida sul Comfort al convegno “Zona Comfort” del 21.10.2015 al TIS!

 

2015_10_23-6 autori

I redattori | Die Redakteure

Komfort zu planen und zu realisieren bedeutet Know How und Teamarbeit von Projektleitern, Beratern, Unternehmen und Kunden. Ein komplexes Unterfangen, wobei die Herausforderungen nicht rein in der Technologie, sondern im multidisziplinären Dialog und der Ausrichtung auf ein gemeinsames Ziel liegen.

2015_10_22-01 Linee Guida ComfortDeshalb haben die Experten der Arbeitsgruppe IEQ des Clusters BAU beschlossen, den vorliegenden Leitfaden zum Thema Komfort zu realisieren: die Stärke der Teamarbeit beweisen wir am besten an uns selbst.
Eine Teamarbeit als Ergebnis von 10 Jahren Erfahrung im Innovationsnetzwerk des TIS und aus unserer Leidenschaft heraus, neue Märkte für unsere Unternehmen und Fachleute zu erschließen.
Einen Leitfaden also und ein nächster Schritt bei der Planung von Wohnungen, Büros, Schulen und Beherbergungsbetrieben, die auf das Wohlbefinden ihrer Nutzer ausgerichtet sind; ausgehend von dem Gebiet, das seit Jahren das Thema Energieeffizienz in ganz Italien vorantreibt.
Wir glauben, die beste Art der Führung liegt darin, mit gutem Beispiel voranzugehen. Diese Broschüre ist unser Beispiel dafür, wie aus Zusammenarbeit Leadership entstehen kann und unsere Hilfe für euch auf dem Weg hin zum Marktführer [Einführung von S. Prosseda, Leadership im Komfort].

Die Leitfaden zum Komfort sind auf Verkauf zum:
Preis, jeweils: 20 € + MwSt.

Bestellungen: bitte eine Mail schicken an carlo.battisti@tis.bz.it
TIS innovation park | Cluster Bau
Siemenstraße 19 39100 Bozen
Tel +39 0471 068144 Fax +39 0471 068100
E-Mail: cluster.bau@tis.bz.it Internet: http://www.tis.bz.it/bau
MwSt.: IT 01677580217

Zona Comfort.

2015_09_30-01 Comfort zoneUscirne, per trovarlo.

Si sente spesso l’espressione “Uscire dalla zona di comfort” per riuscire ad innovare. La zona di comfort è quello stato nel quale una persona agisce in una quiete neutra, senza ansia e senza rischio, magari tranquillizzata da rassicuranti consuetudini, e da un consolidato modo di pensare. Ma se si vuole innovare è opportuno uscire dal proprio guscio e cambiare la prospettiva, ragionare in modo non convenzionale, insomma “think outside the box” (per utilizzare un’altra espressione analoga). E ciò vale – il gioco di parole è scontato – anche per trovare nuove soluzioni … per il comfort all’interno degli spazi in cui viviamo.

In Europa si trascorre mediamente circa il 90% della propria giornata in ambienti interni: di conseguenza la qualità di tali ambienti ha un’influenza significativa sul benessere, sulla produttività e sulla qualità della vita.

Seattle Public Library (OMA + LMN) 04.04.2015

Traffico e smog sono tra le cause principali dell’inquinamento esterno, cosi come il fumo e le sostanze chimiche possono esserlo per quello interno. Oltre alle sostanze contaminanti, ci sono altri aspetti che influiscono direttamente sulla qualità dell’ambiente interno (Indoor Environmental Quality) e sono intrinsecamente connessi con il concetto di comfort: l’ingresso di luce naturale, la possibilità di vedere verso l’esterno, il microclima inteso come temperatura, umidità, velocità, composizione dell’aria interna e possibilità di regolazione, l’acustica, ecc.

Ci sono diverse strategie per affrontare la tematica IEQ, che verranno presentate in questo convegno. Più in generale, è necessario un approccio integrato e multidisciplinare, che coinvolga progettisti architettonici, impiantistici, committente, impresa di costruzioni, occupanti, lungo tutto il processo che porta dall’ideazione, al cantiere, alla consegna, gestione e monitoraggio dell’edificio.

2015_09_30-02 Zona ComfortData l’importanza del tema, il Cluster Edilizia del TIS innovation park ha promosso la costituzione del Gruppo di Lavoro Indoor Environmental Quality – IEQ, che coinvolge enti di ricerca e certificazione del territorio, esperti dell’amministrazione pubblica, imprese e professionisti. Il convegno Zona Comfort sarà anche l’occasione per presentare e distribuire (copia gratuita a tutti i partecipanti) il libretto “Linee Guida sul Comfort” primo risultato del lavoro del gruppo.

Ecco il programma e la “line-up” di relatori di Zona Comfort:

Programma

  • 14.00  Saluti e introduzione
  • 14.10  Comfort e benessere: un diritto per la qualità   della vita. Beate Weyland, Facoltà di Scienze della   Formazione, Libera Università di Bolzano
  • 14.40  Progettare il comfort termoigrometrico. Da   adattivo a predittivo. Clara Peretti, Consorzio Q-RAD
  • 15.10  L’acustica degli spazi. Dalla progettazione al   benessere. Christina Niederstätter, Raum + Akustik
  • 15:40  Coffee break
  • 16.00   Qualità dell’aria indoor. Efficienza energetica   e/o ventilazione? Marco Fellin, CNR-IVALSA. Roberta Tomasi,   Eurotherm Spa
  • 16.30  Immersi nelle radiazioni: campi   elettromagnetici e radon. Luca Verdi, Laboratorio di chimica fisica, Agenzia provinciale per l’ambiente
  • 17.00  Naturale o artificiale? Strategie per il confort   della luce.  Gabriele Frasnelli, Stuppner Frasnelli Associati
  • 17.30  Domande e risposte. Conclusioni.

Iscrizioni: entro il 16 ottobre 2015 on-line qui
Informazioni:

2015_09_30-04 comfort

foto © TIS/A.Filz

Die Komfortzone

In Europa verbringen Menschen im Durchschnitt etwa 90% ihrer Zeit in Innenräumen. Die Qualität dieser Umgebung hat deshalb einen wesentlichen Einfluss auf das Wohlbefinden, die Produktivität und die Lebensqualität.

Verkehr und Smog gehören zu den Hauptursachen von Außenluftverschmutzung, während Rauch und Chemikalien die Innenluft beeinflussen. Neben Verunreinigungen gibt es noch andere Aspekte, die sich unmittelbar auf die Qualität des Innenraumklimas (Indoor Environmental Quality) auswirken und deshalb untrennbar mit dem Komfort verbunden sind: der Eintritt von natürlichem Licht, die Möglichkeit, nach außen zu sehen und das Mikroklima, nämlich die Temperatur, Luftfeuchte, -geschwindigkeit und -zusammensetzung und interne Regulationsmöglichkeiten, die Akustik usw.

Seattle Public Library (OMA + LMN) 04.04.2015

Es gibt unterschiedliche Herangehensweisen an das Thema IEQ, welche in diesem Workshop vorgestellt werden. Ein integrierter und multidisziplinärer Ansatz wird gebraucht, welcher architektonische Planer, Anlagenbauer, Auftraggeber, Bauunternehmen und Bewohner während des gesamten Prozesses miteinbezieht, welcher von der ersten Idee über die Baustelle bis zur Übergabe, Verwaltung und Überwachung des Gebäudes führt.

2015_09_30-03 KomfortzoneIn Anbetracht der Wichtigkeit des Themas hat der Cluster Bau des TIS innovation park die Arbeitsgruppe IEQ gegründet, in welcher lokale Forschungs- und Zertifizierungseinrichtungen, Experten der öffentlichen Verwaltung, Unternehmen und Fachleute zusammentreffen. Die Tagung “Die Komfortzone” ist eine Gelegenheit, die Broschüre „Leitlinien für Komfort” zu präsentieren und zu verteilen (kostenlose Kopie an alle Teilnehmer), welche das erste Ergebnis der Arbeitsgruppe ist.

Programm

  • 14.00  Begrüßung und Einführung
  • 14.10  Komfort und Wohlbefinden: ein Gesetz für die   Lebensqualität. Beate Weyland, Fakultät für   Bildungswissenschaften, Freie Universität Bozen
  • 14.40  Planung der thermischen Behaglichkeit. Von adaptiv zu prädiktiv. Clara Peretti, Q-RAD Konsortium
  • 15.10  Die Akustik des Raumes. Von der Planung bis         zum Wohlbefinden. Christina Niederstätter, Raum + Akustik
  • 15:40  Kaffeepause
  • 16.00   Innenraumluftqualität. Energieeffizienz und/oder LüftungMarco Fellin, CNR-IVALSA. Roberta Tomasi,   Eurotherm AG
  • 16.30  Von Strahlungen umgeben:   elektromagnetische Felder und Radon. Luca Verdi, Labor für physikalische Chemie,   Landesagentur für Umwelt
  • 17.00  Natürlich oder künstlich? Strategien für den   Komfort des LichtsGabriele Frasnelli, Stuppner Frasnelli Associati
  • 17.30  Fragen und Antworten. Schlusswort.

Anmeldung: bis 16. Oktober 2015 online hier
Für weitere Informationen:

Guiding light.

Ieri ho avuto il piacere di moderare insieme a Michaela Egebrecht il convegno  al TIS “Tecnologie luminose innovative” organizzato dall’Area Sviluppo prodotto & Nuove tecnologie. Il tema della luce, nelle strutture per anziani ma non solo, è quanto mai importante per il comfort (vedi anche il Gruppo di Lavoro IEQ presso il TIS). Aggiungo che il 2015 è l’Anno Internazionale della Luce (International Year of Light and Light-based Technologies), un’iniziativa approvata dalle Nazioni Unite per sensibilizzare su come le tecnologie ottiche possono promuovere lo sviluppo sostenibile e procurare delle soluzioni per il risparmio energetico, per l’agricoltura, le comunicazioni e la salute.

2015_04_24-03 Bartenbach

Bartenbach | Messezentrum Basel, Schweiz – Herzog & de Meuron Architekten

Vivere più a lungo una vita indipendente è uno dei maggiori desideri della nostra società. Nel corso di questo convegno si è discusso su come le soluzioni tecniche possano aiutare a soddisfare questa esigenza. In particolare l‘argomento clou della giornata è stata la luce, una presenza lieve e delicata, ma di grande influenza sulle nostre vite, in particolari per le condizioni di salute e mobilitá. Il convegno si inserisce nella tematica “Ambient Assisted Living” (AAL) ed è stato organizzato dal TIS innovation park in collaborazione con il consorzio del progetto “Guiding Light“. Il consorzio sta sviluppando un sistema di assistenza luminosa per l‘orientamento spazio-temporale degli anziani.

2015_04_24-04 Guiding Light

Guiding Light Project

Questo il programma degli interventi:

  • Il punto di vista scientifico sugli effetti della luce sull’aumento della mobilità e sul miglioramento del benessere degli anziani | Markus Laner, Bartenbach
  • Guiding Light – test pratico di un sistema intelligente p,er anziani indipendenti | Hermann Atz, apollis e Cornelia Schauber, YOUSE
  • Panel di discussione moderato da Guido Kempter, Fachhochschule Voralberg. Esigenze e aspettative di diversi gruppi target: anziani, parenti, associazioni di lavoratori, case di cura per anziani, medici, istituzioni.
  • La pianificazione dell’illuminazione nella costruzione di case di cura per anziani | Gerlinde Schatzer e Daniel Schiefele, Lichtraum2
  • Vantaggi per i Comuni? Esperienze della Città di Bolzano con i progetti AAL in appartamenti destinati agli anziani | Michela Trentini, Città di Bolzano
  • I progetti legati all’illuminazione nella pratica dal punto di vista di una casa di riposo | Cornelia Ebner, Fondazione Griesfeld
  • Approfondimenti sul sistema Guiding Light per persone e istituzioni | Tom Ulmer, MyVitali
  • UNCAP – un progetto di ricerca europeo sull’aumento di mobilità per gli anziani | Mariolino De Cecco, Università di Trento

Qui le presentazioni dei relatori.

A fianco del convegno, una mini-expo dedicata a progetti in ambito AAL di vari enti e aziende: LVH, EURAC, Consorzio Guiding Light, LISA habitec e Lichtraum2.

2015_04_24-01 Year of lightThe International Year of Light and Light-based Technologies (IYL 2015) is a global initiative which will highlight to the citizens of the world the importance of light and optical technologies in their lives, for their futures, and for the development of society. It is a unique opportunity to inspire, educate, and connect on a global scale. In proclaiming an International Year focusing on the topic of light science and its applications, the UN has recognized the importance of raising global awareness about how light-based technologies promote sustainable development and provide solutions to global challenges in energy, education, agriculture and health. Light plays a vital role in our daily lives and is an imperative cross-cutting discipline of science in the 21st century. It has revolutionized medicine, opened up international communication via the Internet, and continues to be central to linking cultural, economic and political aspects of the global society.

2015_04_24-02 Year of light

Non è aria fritta …

Il Gruppo di Lavoro Indoor Environmental Quality – IEQ

2015_03_27-01 IEQ

In Europa si trascorre mediamente circa il 90% della propria giornata in ambienti interni: di conseguenza la qualità di tali ambienti ha un’influenza significativa sul benessere, sulla produttività e sulla qualità della vita.

Traffico, smog ed emissioni di CO2 degli edifici sono tra le cause principali dell’inquinamento esterno, cosi come il fumo e le sostanze chimiche possono esserlo per quello interno. Oltre alle sostanze contaminanti, ci sono altri aspetti che influiscono direttamente sulla qualità dell’ambiente interno (Indoor Environmental Quality, IEQ) e sono intrinsecamente connessi con il concetto di comfort: l’ingresso di luce naturale, la possibilità di vedere verso l’esterno, il microclima inteso come temperatura, umidità, velocità, composizione dell’aria interna e possibilità di regolazione, l’acustica, ecc.

2015_03_27-05 FBI HQ Chicago

FBI Regional Headquarters – Chicago, IL (LEED Platinum 2008)

Data l’importanza del tema, il Cluster Edilizia del TIS innovation park ha promosso la costituzione del Gruppo di Lavoro Indoor Environmental Quality – IEQ, che coinvolge enti di ricerca e certificazione del territorio, esperti dell’amministrazione pubblica, imprese e professionisti. Dopo l’ultima riunione plenaria del mese scorso, il lavoro procede attraverso quattro distinti temi.

  • Tema 1 – Linee Guida. Ha l’obiettivo di realizzare un documento di riferimento che aiuti committenti e progettisti a risolvere la tematica IEQ nella progettazione, costruzione e riqualificazione sostenibile di edifici.
  • Tema 2 – Formazione. Ha lo scopo di promuovere la conoscenza sulla tematica IEQ e organizzare eventi di formazione, come il corso “Risanare edifici dal radon”.
  • Tema 3 – Soluzioni. Questo tema implica il coinvolgimento di aziende in progetti di ricerca e sviluppo di soluzioni tecnologiche utili per il miglioramento del comfort.
  • Tema 4 – Settore pubblico. Se pensiamo a quante persone vivono e lavorano all’interno di edifici pubblici in Alto Adige (uffici, scuole, ospedali) è facile capire quanto sia importante il tema IEQ in questo ambito. Obiettivo di questo tema è migliorare il livello di conoscenza, percezione e qualità del comfort all’interno di queste strutture.

Oltre al lavoro sui temi, proseguono le attività generali del gruppo, che prevedono per quest’anno la pubblicazione di una brochure, la realizzazione del sito web del gruppo e l’organizzazione in autunno di un evento generale sulla tematica del comfort. Per maggiori informazioni: carlo.battisti@tis.bz.it

Die Arbeitsgruppe Indoor Environmental Quality – IEQ

2015_03_27-04 IEQ iconIn Europa verbringen Menschen im Durchschnitt etwa 90% ihrer Zeit in Innenräumen.Die Qualität dieser Umwelt hat deshalb einen wesentlichen Einfluss auf das Wohlbefinden, die Produktivität und die Lebensqualität.

Verkehr, Smog und die CO2-Emissionen von Gebäuden gehören zu den Hauptursachen von Außenluftverschmutzung, während Rauch und Chemikalien die Innenluft verschmutzen. Neben Verunreinigungen gibt es noch andere Aspekte, die sich unmittelbar auf die Qualität des Innenraumklimas (Indoor Environmental Quality – IEQ) auswirken und diese sind untrennbar mit dem Komfort verbunden: der Eintritt von natürlichem Licht, die Möglichkeit, nach außen zu sehen und das Mikroklima, nämlich die Temperatur, Luftfeuchte, -geschwindigkeit und -zusammensetzung sowie interne Einstellmöglichkeiten, die Akustik usw.

2015_03_27-03 Productivity health LEED

In Anbetracht der Bedeutung des Themas hat der Cluster Bau der TIS innovation park die Arbeitsgruppe Indoor Environmental Quality – IEQ gegründet, in der lokale Forschungs- und Zertifizierungseinrichtungen, Experten der öffentlichen Verwaltung, Unternehmen und Fachleute zusammentreffen. Nach der letzten Plenarsitzung im vergangenen Monat wird nun speziell an vier Themen weitergearbeitet:

  • Thema 1 – Richtlinien. Ein Referenzdokument soll erstellt werden, das Auftraggeber und Planer dabei unterstützt, die IEQ-Problematik in der Planung, im Bau und in der nachhaltigen Sanierung zu berücksichtigen.
  • Thema 2 – Bildung. Ziel ist es, Wissen über das Thema IEQ zu verbreiten und Bildungsveranstaltungen zu organisieren, wie beispielsweise den Kurs ” Radon-Sanierung von Gebäuden “.
  • Thema 3 – Lösungen. Unternehmen sollen stärker in Forschungs- und Entwicklungsprojekte für technische Lösungen zur Verbesserung des Komforts einbezogen werden.
  • Thema 4 – Öffentlicher Sektor. In Anbetracht der großen Zahl an Menschen, die in Südtirol in öffentlichen Gebäuden leben und arbeiten (Büros, Schulen, Krankenhäuser), wird die Bedeutung des Themas IEQ in diesem Bereich klar.. Das Ziel dieses Themenbereichs ist es, den Wissensstand, die Wahrnehmung und die Qualität des Komforts innerhalb dieser Strukturen zu verbessern.
AG Indoor Environmental Quality

AG Indoor Environmental Quality (IEQ)

Neben der Arbeit in diesen Themenbereichen wird die allgemeine Tätigkeit der Gruppe fortgeführt: geplant sind für dieses Jahrdie Veröffentlichung einer Broschüre, die Erstellung der Webseite der Gruppe und der Organisation einer Veranstaltung im Herbst, die das Thema Komfort im Allgemeinen behandelt. Für weitere Informationen: carlo.battisti@tis.bz.it

FACE2. Façades reloaded.

Corso di alta formazione sulle facciate innovative per edifici FACE | Façades Architecture Construction Engineering. 2^ edizione, 9 Aprile – 21 Novembre 2015.

2015_02_13-03 FACE

Foto: Stahlbau Pichler

EURAC e il Cluster Edilizia del TIS propongono un percorso formativo che mira ad accrescere il know-how di aziende e liberi professionisti operanti nel settore delle facciate tecnologiche complesse per edifici. Il corso intende trasferire a liberi professionisti e personale tecnico di aziende concetti e metodi innovativi relativamente al settore delle facciate tecnologiche complesse. Il percorso didattico presenta una struttura completa per quanto riguarda gli argomenti trattati, in modo da fornire concetti, strumenti e metodi innovativi, stimolando l’aumento di competenze locali in un settore, quello delle costruzioni, sempre più soggetto a regolamentazioni di natura ambientale ed energetica e gravemente colpito dalla crisi economica globale.

2015_02_13-05 FACE

Foto: Frener & Reifer

Attraverso questo percorso si mira ad accrescere il know-how specifico di aziende e liberi professionisti operanti nel settore e si cerca di costruire una rete di operatori tecnici e soggetti specializzati che possano porsi sul mercato con qualità e competenza, al fine di raggiungere importanti obiettivi in termini di posizionamento e fatturato. Lo scopo è quindi quello di formare una figura professionale specializzata che sia in grado di padroneggiare le conoscenze tecniche e gestionali per sfruttare al massimo le potenzialità dell’involucro edilizio, partendo dalla progettazione e finendo con la corretta esecuzione.

2015_02_13-04 FACE

Foto: Glas Müller

Il corso è suddiviso in 6 unità, per un totale di 15 giornate di corso. È caratterizzato da un forte orientamento alla pratica e si avvale di relatori esperti in materia e conosciuti per le loro competenze nel settore. Tutti i contenuti sono stati concepiti e ideati con lo scopo di affrontare le principali tematiche relative all’ideazione, progettazione, calcolo, produzione, installazione e manutenzione delle facciate complesse degli edifici. È previsto un viaggio studio a Milano per analizzare da vicino esempi particolarmente significativi di innovazione tecnologica nel campo delle facciate. Il corso include lo sviluppo di un project work che verrà completato e discusso a dicembre 2015. Il corso è realizzato con la collaborazione del Gruppo Facciate del TIS. 2015_02_13-01 FACE2Scarica qui la brochure del corso con il programma, i contenuti, le date e i docenti. Informazioni e iscrizioni: Marco Cecchellero – education@eurac.edu Tel. +39 0471 055 444

Tutto su LEED in Zona K.

imageEcco il nuovo programma di alta formazione di Macro Design Studio Eventi, presso Zona K a Milano, Via Spalato 11 (Metro M5 Isola), nei giorni 05.03, 19.03, 28-29.05 e 02-03.07, con Paola Moschini ed Elisa Sirombo. Vuoi sapere tutto sulla nuova versione di LEED v4? Vuoi diventare un professionista della sostenibilità Green Associate o LEEP AP? Non mancare i giovedì in Zona K. E per concludere un modulo imperdibile per progettisti (architetti e ingegneri) su Daylight and quality views in LEED: il comfort visivo è un caposaldo della qualità ambientale interna (IEQ).

Cosa distingue i corsi di Macro Design Studio? Competenze qualificate integrate e multidisciplinari, esempi pratici grazie all’esperienza sul campo maturata attraverso diversi progetti di sostenibilità, curiosità perenne, passione per ciò che facciamo. Vi piace l’approccio? … seguiteci 🙂

2015_02_04 immagine 01

Formazione LEED a Milano

La crescente attenzione ai temi della sostenibilità nel settore delle costruzioni unitamente alla necessità di misurare in modo oggettivo le prestazioni ambientali di un intervento edilizio hanno condotto alla diffusione di metodi a punteggio per la valutazione del livello di sostenibilità del costruito.

In programma a partire da marzo i corsi LEED® a Milano organizzati da Macro Design Studio.

LEED®, Leadership in Energy & Environmental Design, è un sistema di certificazione di natura volontaria fra i più diffusi in ambito internazionale ed europeo, per la valutazione del livello di sostenibilità degli edifici; costituisce uno schema strutturato per l’implementazione di strategie efficaci e di prestazioni ambientali misurabili per la progettazione, la costruzione e la gestione di edifici sostenibili.

Realizzare e ristrutturare edifici ad alte prestazioni energetiche ed ambientali richiede nuove professionalità con competenze specifiche nel settore della sostenibilità.

2015_02_04 immagine 02

ZONA K – Via Spalato 11, 20124 Milano

I corsi che Macro Design Studio propone sono i seguenti:

05.03.2015       >> Preparazione esame LEED Green Associate

LEED GAAcquisire le conoscenze di base e gli strumenti utili a sostenere l’esame di accreditamento professionale LEED Green Associate, primo passo per affrontare l’esame di LEED AP.

19.03.2015       >> Preparazione esame LEED AP BD+C

LEED AP BD+CAcquisire le conoscenze di base e gli strumenti utili a sostenere l’esame di accreditamento professionale LEED AP BD+C.

28-29.05.2015 >> Il protocollo per la sostenibilità LEED v4 BD+C

LEED v4Acquisire le conoscenze tecniche e di processo per affrontare l’iter di certificazione LEED di un edificio secondo il sistema di rating LEEDv4 BD+C.

02-03.07.2015 >> Daylight e Quality views in LEED

2015_02_04 immagine 03Approfondire il tema del comfort visivo attraverso l’analisi delle strategie progettuali, dei requisiti prestazionali minimi e dei metodi di verifica contenuti nel sistema LEED.

Sono aperte le iscrizioni ! Scarica la brochure e il modulo di iscrizione.

MDS-01Orange is the new green. Beyond sustainability.