A una iarda dalla gloria.

2014_04_01-04 Super BowlIl Super Bowl è l’incontro finale che assegna il titolo di campione della National Football League (NFL), la lega professionistica statunitense di football americano.  Dato che gli americani pensano (a ragione) di essere in assoluto i migliori in questo sport (è lo sport nazionale, insieme con il baseball, il basket e l’hockey), chi vince quest’incontro viene considerato il campione del mondo di questo sport. Il Super Bowl è l’evento sportivo più importante  più visto dell’anno. Quello di quest’anno, il XLIX (il conteggio è sempre in numeri romani) è stato visto mediamente da più di 114 milioni di telespettatori (!).

Il Super Bowl si tiene generalmente nell’ultima domenica di gennaio o nella prima di febbraio. Pittsburgh Steeleers è la squadra che ha ottenuto più successi in questa competizione (6), seguita dai Dallas Cowboys e dai San Francisco 49ers a quota 5. Il trofeo è il Vince Lombardi Trophy (dal nome dell’allenatore che vinse le prime due edizioni con i Green Bay Packers).

2014_04_01-02 Super Bowl

Il Super Bowl è lo sport professionistico all’ennesima potenza. Tutto è al livello più alto, strategia, tattica, prestazioni, condizione fisica, intelligenza di gioco, gioco di squadra, individualità, leadership, orgoglio, tecnologia, marketing, industria, consumismo, show business, opportunità, gloria, sconfitta. E’ la quintessenza dello spirito yankee, il concentrato del sogno americano. Fiumi di inchiostro e chilometri di pellicole sono stati spesi per raccontare questo mondo; le analogie con le capacità di gestire un’azienda, un team, il successo della propria vita sono infinite. Uno su tutti, l’ormai leggendario “discorso nello spogliatoio” che Al Pacino (l’allenatore Tony D’Amato) fa ai suoi giocatori dei Miami Sharks in “Ogni maledetta domenica” (Any Given Sunday, 1999 – Oliver Stone).

Il XLIX Super Bowl si è disputato il 1º febbraio 2015 allo Stadio dell’Università di Phoenix (uno stadio universitario che contiene fino a 78.600 spettatori … !) di Glendale (Arizona). I New England Patriots, campioni della American Football Conference (AFC) hanno battuto i Seattle Seahawks, campioni della National Football Conference (NFC) per 28-24, conquistando il loro quarto titolo.

2014_04_01-03 Super Bowl

Fuori e dentro il Super Bowl si incrociano miriadi di storie. Ma questo XLIX ha raccontato due storie per me esemplari. Quella di Tom Brady e quella di Russell Wilson. Professione: quarterback (il lanciatore).

Nelle dodici stagioni di Brady come titolare, i Patriots hanno raggiunto il Super Bowl sei volte, vincendone quattro. Inoltre è stato nominato tre volte MVP (Most Valuable Player) e ha detenuto il record NFL per il maggior numero di passaggi da touchdown lanciati in una singola stagione tra il 2007 e il 2013. Per la cronaca rosa, Brady è sposato (con due figli) dal 2009 con Gisele Bundchen.

Russell Wilson nella sua prima stagione da professionista ha guidato i Seahawks al secondo turno di playoff, venendo premiato come Rookie (debuttante) of the Year. Nella seconda stagione ha portato nel 2014 la squadra alla prima vittoria del Super Bowl in 38 anni di storia.

Mancano 24 secondi alla fine.

I New England Patriots conducono 28-24 ma i Seattle Seahawks sono in attacco, a una iarda (poco meno di un metro) dalla linea di touchdown, la meta che vale 6 punti e quindi la vittoria. Seattle ha appena realizzato due azioni strepitose. Una ha fatto guadagnare un sacco di campo in un colpo solo, con una presa acrobatica miracolosa (nel video al minuto 09:20). Nel football americano è fondamentale guadagnare campo. «He got it! He got it! He got the ball» urla Pete Carroll, capo-allenatore dei Seahawks. L’altra uno sfondamento personale che ha portato la squadra ad un passo dal touchdown (minuto 10:35).

Mancano 24 secondi alla fine. Ciò che succede lo vedete nell’immagine seguente. Russell Wilson (cerchio rosso) prende l’ovale (cerchio bianco) e lo lancia al suo attaccante (cerchio giallo) che per guardarlo va a sbattere contro il difensore dei New England (cerchio azzurro) che intercetta l’ovale, stronca l’azione di Seattle e mette fine all’incontro. Bill Belichick, capo-allenatore della squadra della East Cost. è incredulo. Tom Brady, partita abbastanza opaca sino a quel momento, esulta impazzito. Dopo due azioni baciate dalla sorte (o dalla bravura) lo sciagurato passaggio di Wilson (Seattle aveva tutto il tempo, ancora due time-out per gestire al meglio i secondi mancanti) dà un calcio alla gloria.

2014_04_01-01 Russell Wilson

Tom Brady fu scelto dai Patriots nel corso del sesto giro (199º assoluto) del Draft NFL 2000 (la procedura con la quale i club profssionisti attingono ai college per prendere i giovani più promettenti). Vuol dire che le squadre di football preferirono 198 giocatori a lui. Ha vinto quattro Super Bowl Non solo talento, ma costanza e determinazione, per diventare il migliore giocatore della NFL. Nel sogno americano tutto è possibile …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...