Cominciavano a chiamarle Green Communities

 Il Progetto “Green Communities nelle Regioni Obiettivo Convergenza” si colloca all’interno del Programma Operativo Interregionale (POI) “Energie rinnovabili e risparmio energetico (FESR) 2007-2013”, finanziato dai fondi comunitari e nazionali.

UNCEM, con il Manifesto della Montagna e i suoi progetti, è da tempo impegnata a sostenere i piccoli comuni nelle azioni di sviluppo basate su servizi di rating degli investimenti e dei rendimenti delle risorse “in custodia” e sulla riconsiderazione dei livelli di sussidiarietà con i territori urbani. Il Manifesto della Montagna è pubblicato nel libro “La sfida dei territori nella green economy”, a cura di Enrico Borghi ed Enrico Letta, Il Mulino, 2009. Vedi anche l’allegato operativo ‘Valorizzazione sostenibile del territorio’ a cura di Paolo Gurisatti.

Pollino

Come stabilito nella convenzione stipulata il 28 luglio 2010 con il MATTM Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – Direzione Generale per lo Sviluppo Sostenibile, il Clima e l’Energia, UNCEM, quale beneficiario del progetto, intende offrire un contributo all’attuazione degli interventi finanziati con le risorse del POI Energia e concorrere al raggiungimento degli obiettivi comunitari stabiliti nel pacchetto “clima-energia”. Con un approccio integrato, UNCEM vuole raggiungere i seguenti obiettivi:

a) promozione di interventi integrati finalizzati all’aumento della produzione di FER in territori individuati per il loro valore ambientale e naturale, compresi piccoli impianti alimentati da fonti rinnovabili nelle aree naturali protette e nelle isole minori, secondo l’approccio partecipativo delle Comunità Sostenibili.

b) perseguimento di efficienza energetica ed adozione di nuovi stili/modelli di consumo attraverso interventi dimostrativi su edifici, utenze pubbliche ed ambiti territoriali aventi carattere “esemplare” .

Madonie

Il progetto si concentra su:

  • studi di fattibilità aventi ad oggetto interventi emblematici di efficienza energetica;
  • definizione di un sistema di gestione, manutenzione e valorizzazione del patrimonio forestale delle Regioni Convergenza a fini energetici e climatici;
  • attività di disseminazione degli studi, dei progetti e dei risultati conseguiti.

Il progetto segue 3 linee di attività corrispondenti alle voci: territorio, edifici, patrimonio boschivo oltre ad un’attività trasversale di disseminazione dei risultati.

Per quanto riguarda la linea di attività relativa agli edifici, il progetto è culminato nella ‘Diagnosi energetica sulle diverse tipologie di edifici e strutture pubbliche e conseguente predisposizione di studi di fattibilità aventi ad oggetto interventi emblematici di efficienza energetica’. Gli edifici esaminati sono 40, distribuiti nei 4 territori in 32 diversi Comuni.

I territori

Cilento

Il progetto Green Communities interviene sulle Regioni “Obiettivo Convergenza” (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia). In particolare la diagnosi energetico/climatica dei sistemi comunali e territoriali, specialmente montani e marginali, oggetto del POI Energia, è stata effettuata nelle seguenti “aree di intervento”:

Gli edifici dei territori

Dopo una indagine preliminare su più di 130 edifici, la scelta delle strutture da sottoporre ad audit energetico e conseguenti studi di fattibilità è ricaduta su 40 edifici pubblici situati nei Comuni di

Le tipologie edilizie ricorrenti sono quelle delle strutture scolastiche o municipali degli anni ’60 e ’70 ma ci sono diversi edifici di pregio, oltre ad alcuni rifugi di montagna. Dati storici sui Comuni interessati e le descrizioni sintetiche degli edifici analizzati si trovano nella pagina di Facebook Green Communities. Il completamento del progetto e la diffusione dei risultati sono previste entro la fine del 2012.

Alto Tammaro – Titerno

3 risposte a “Cominciavano a chiamarle Green Communities

  1. Pingback: La possibilità di un’isola. | carlobattisti

  2. Pingback: I posti dell’Italia senza tempo. | carlobattisti

  3. Pingback: Netto o calpestabile? | carlobattisti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...