Pane e innovazione

Pane e innovazione. Pane e sostenibilità. Pane e conoscenza. Dobbiamo crescere i nostri ragazzi a pane e … E’ la nostra responsabilità, per come abbiamo gestito il mondo finora, per come noi e le generazioni che ci hanno immediatemente preceduto abbiamo creduto in una crescita indiscriminata, con scarsa considerazione per l’ambiente e gli effetti del nostro agire industriale, economico, sociale.

I ragazzi questo “sentire” ce l’hanno e lo “devono” avere nel DNA. Deve diventare un modo acquisito di vivere: uso la bicicletta, mi sposto con il bus, risparmio la carta, metto le bottiglie di plastica nei contenitori … Non perché lo devo fare, ma perché so che è così che si fa. E lo faccio in modo inconsapevole, così come … mi lavo i denti prima di andare a letto.

Questa è la nostra responsabilità, il nostro dovere-piacere.

E allo stesso modo mi abituo a promuovere e gestire il cambiamento, come ambiente fertile per il progresso, il miglioramento delle condizioni nostre e del nostro prossimo, la risoluzione dei problemi, piccoli e globali, anche recuperando le buone pratiche della tradizione, certo.

Foto: Giulia B.

Oggi sono rimasto senza parole per questo regalo. Lo so, tanti ragazzini fanno queste cose a scuola, ma … non me l’aspettavo. E ho pensato al piacere ed alla soddisfazione personale del “creare cose nuove”. E ho pensato a tutti quei docenti che ogni giorno sono in grado di trasmettere ai ragazzi la loro passione.

L’educazione all’innovazione non è importante, è fondamentale.

InventNow.org

InventNow.org è una piattaforma web divertente con strumenti e “camp” organizzati per gestire le invenzioni. Include informazioni utili sul processo creativo e su come portare l’invenzione fino al mercato. Comprende in aggiunta link all’Ufficio brevetti americano. La galleria comprende centinaia di invenzioni sottoposte dai ragazzi. Sorprendente.

Lo School Programme del TIS

Foto: Giulia B.

Aziende e scuole sono intrinsecamente legate. Proprio per la grande importanza che dà alle scuole e alla formazione, il TIS innovation park ha elaborato un programma di incontri con le scuole nell’ambito del progetto TIS “School Programmes”, che permette agli studenti di entrare in diretto contatto con la realtà del lavoro e con tutto ciò che riguarda l’innovazione. Il progetto nasce proprio per rispondere all’esigenza di sensibilizzazione degli studenti sul tema delle tecnologie, dell’innovazione, dell’imprenditoria e sugli studi tecnico-scientifici.

Per rendere una terra innovativa non basta agire sulle aziende, ma bisogna insegnare ai giovani cosa significa innovare, come si fa e perché è così importante.

Foto Alex Filz / TIS

Il programma scuole del TIS prevede dei percorsi didattici su richiesta per le classi 4^ e 5^ delle scuole superiori dell’Alto Adige. Questo è il programma generale:

  1. Quando nasce un’idea (dall’idea all’impresa)
  2. Pronti, partenza, via! (come posizionare un prodotto innovativo sul mercato)
  3. Lassù sulle montagne (il valore delle risorse alpine naturali per la salute e il benessere)
  4. Casa sostenibile casa (sostenibilità nell’edilizia e costruzioni in legno)
  5. L’uomo è ciò che mangia (analisi sensoriale e alimenti)
  6. Arriva il futuro (le tecnologie al servizio dell’innovazione)

Oltre a ciò visite sul territorio alla scoperta dell’efficienza energetica e delle tecnologie invernali, della sicurezza alpina e protezione civile.

Altri esempi di iniziative del TIS per le scuole

Gli studenti sono coinvolti dal TIS anche in altre iniziative, come ad esempio:

enertour 4 university students”, organizzato dall’Area Energia & Ambiente del TIS, dove 18 giovani architetti e ingegneri si sono cimentati in soluzioni innovative per l’Italia energetica del 2030;

il concorso “Qual è la tua casa del futuro” organizzato dal Cluster Edilizia nell’ambito del progetto “999“, che ha visto la partecipazione di circa 50 studenti appartenenti a tre scuole della Provincia di Bolzano: Scuola Superiore per Geometri “Peter Anich” di Bolzano, la Scuola Superiore per le Arti Grafiche di Bressanone e l’Istituto Tecnico di Silandro;

“Der fliegende Kaktus” (Lageder, Marmsoler)
Scuola Superiore per le Arti Grafiche di Bressanone

l’Innovation School, organizzata dal Cluster Edilizia, per studenti post laurea e ricercatori, giunta alla seconda edizione, una vera e propria “fucina” dell’innovazione.

Alvin Toffler is an American writer and futurist, known for his works discussing the digital evolution, communication revolution, corporate revolution and technological singularity. A former associate editor of Fortune magazine, his early work focused on technology and its impact (through effects like information overload). Then he moved to examining the reaction of and changes in society.

Learning Without Frontiers is a global platform for disruptive thinkers and practitioners from the education, digital media, technology and entertainment sectors who come together to explore how new disruptive technologies can drive radical efficiencies and improvements in learning whilst providing equality of access.

Una risposta a “Pane e innovazione

  1. A tal proposito mi viene in mente una nota frase di Einstein che quest’anno ho utilizzato con i ragazzi del laboratorio: “Più che il passato mi interessa il futuro, dato che è li dove intendo vivere”.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...